La fidanzata e la nuova collega attraente… Nello stesso ufficio!!!

Entra a lavoro una nuova collega carina e simpatica e nonostante la mia ragazza del tempo fosse anch’essa una collega riesco a uscire con questa tipa nuova… Sicché birretta, chiacchiere, risate, macchina, luogo appartato ma neanche troppo e romantico qb e via con la PS… Dopo una ventina di minuti di energica PS una macchina si avvicina e ci pianta gli abbaglianti addosso… Attendiamo, ci nascondiamo un po’ e poi visto che non accennava ad andarsene abbasso il finestrino e mostro un bel dito medio accompagnato da un sonoro “ti levi dal ca*** con quei fariiiii”…. al che per tutta risposta si accendono due lampeggianti blu dei carabinieri… PSDM!!

Ecco cosa succede quando la voglia ti assale, indipendentemente dal luogo in cui ti trovi…

Tre anni fa, io e la mia attuale ragazza, presi dalla passione decidiamo di chiuderci nel bagno della stazione ferroviaria (premettendo che tra il pavimento e la porta ci sono almeno 30cm di spazio). Mentre consumavamo la nostra PS sentiamo la voce di un uomo che con un tono arrabbiato per la tarda ora ci invitava ad uscire per la chiusura dei bagni. Essendo nel bagno delle donne, la mia ragazza risponde di aver quasi finito ignorando che l’uomo mi vedeva da sotto la porta. Dopo svariati minuti e dopo numerosi richiami decidiamo di uscire. Mai dimenticherò l’imbarazzo provato e le risate trattenute, uscendo a testa bassa da quel bagno e il viso soddisfatto dell’uomo. Ancora oggi, quando ci capita di incontrarlo per strada, non possiamo fare a meno di ridere! Fonte: PSDM – La performance sessuale di merda

Prende un cucchiaio al giorno di miele e cannella. Il risultato è straordinario. Guardate!!

Se singolarmente hanno capacità terapeutiche, uniti sono un vero e proprio toccasana per il nostro corpo. Stiamo parlando del miele de della cannella, due sostanze usate per secoli dalla medicina ayurvedica e dai maestri cinesi. E’ stato dimostrato che i due farmaci naturali se combinati, reagiscono formando nuovi composti in grado di migliorare notevolmente la salute. Ecco cosa aiutano a fare: i) Malattie cardiache: Fare una pasta di miele e cannella in polvere, spalmare sul pane ogni mattina e mangiarla regolarmente come parte della colazione. Questo ridurrà il colesterolo nelle arterie e potrebbe aiutare la persona a diminuire il rischio da infarto. ii) Artrite: Pazienti affetti da artrite possono prendere tutti i giorni, mattina e sera una tazza di acqua calda con due cucchiai di miele e un cucchiaino di cannella in polvere. Se assunto regolarmente anche artrite cronica può migliorare. iii) Migliora la digestione e combatte l’acidità: Una tazza di acqua tiepida con una cucchiaiata di miele e cannella, preferibilmente 20 minuti prima di pranzo, aiuta a ridurre l’acidità e anche a digerire gli alimenti pesanti. iv) Longevità: Tè a base di miele e cannella in polvere, presa regolarmente riduce il danno causato dall’invecchiamento nei tessuti. Prendete quattro cucchiai di miele, uno di cannella in polvere e tre tazze di acqua bollente per fare un tè. Prendete un quarto di tazza, 3-4 volte al giorno. Mantiene la pelle fresca e riduce i danni causati dai radicali liberi e l’invecchiamento dei tessuti, allungando il periodo di vitalità regolarmente più di 100 anni. v) Colesterolo: Due cucchiai di miele e tre cucchiaini di cannella in polvere mescolato in 400 ml di tè somministrati ad un paziente con livelli elevati di colesterolo, abbassano i livelli del 10 per cento nelle prime due ore di trattamento. vi) Gas: Studi condotti in India e in Giappone rivelano che il miele e la cannella riducono i gas nel sistema digestivo. vii) Sistema immunitario: L’uso quotidiano di miele e cannella in polvere rinforza il sistema immunitario e protegge l’organismo da batteri e virus. Gli studiosi hanno trovato nel miele vari tipi di vitamine e ferro in grandi quantità. L’uso costante di miele rinforza i globuli bianchi e protegge contro le malattie. viii) Brufoli: Tre cucchiai di miele e cannella in polvere, facendo una pasta, si possono applicare sui brufoli prima di dormire, lavare il giorno dopo con acqua tiepida. Se fatto per due settimane i brufoli verranno eliminati

Sei stato friendzonato: nessuno si aspettava una reazione del genere!

[nextpage title=”TORNA INDIETRO”]

Foto presa da Facebook fan page BOOM. Friend zoned.
La friendzone è la situazione che si viene a creare quando all’interno di un’amicizia, solitamente fra un uomo e una donna (ma il termine vale anche per due uomini o due donne), uno dei due scopre di essere innamorato dell’altro/a o di vivere nei suoi confronti una forte attrazione fisica. Ross e Rachel, filosofi della friendzone. La parole friendzone nasce da un episodio della serie “Friends”, in cui l’amico Joey definiva Ross “sindaco della friendzone”, perché innamorato dell’amica Rachel, ma non corrisposto. Sei stato “friendzonato”. E’ con una frase, solitamente, che ci si ritrova in un attimo, intrappolati  nella friendzone, e tutto ciò succede non appena viene fatta la propria dichiarazione d’amore. “Siamo solo amici”, “Mi dispiace se ti ho illuso”, “Sei una persona speciale, ma non mi piaci”: sono alcuni banali esempi.

12279222_502846963236162_7718203834456843224_n (1)

[/nextpage][nextpage title=”CONTINUA A LEGGERE”]

Da quel momento, e sicuramente per un certo periodo, l’amico/a innamorato finito nella friendzone soffrirà d’amore per l’altra/o che non ne vuole sapere. Il termine Friendzone è finito pure sull’Oxford Dictionary online dove troviamo la definizione: “Una situazione in cui una relazione platonica esiste fra 2 persone, una delle quale ha un interesse romantico o sessuale non dichiarato per l’altra persona”. Ovviamente anche ad Oxford non hanno una soluzione, una ricetta per uscire fuori da questa zona paludosa. Diciamo che Max Pezzali aveva già raccontato il tutto già nella sua “La regola dell’amico“, forse (pur non avendo studiato ad Oxford, mi sa). Inutile dire che oggi la rete impazza tra i varimeme dedicati a questo argomento “pop” (nel senso di popolare, che colpisce senza distinzione tutti). Regola principale ed indistinta per tutti: starne il più lontano possibile o, almeno, fare in modo che il proprio livello e avvicinamento a quella maledetta zona, sia il più basso possibile.

12279222_502846963236162_7718203834456843224_n (1)

[/nextpage]

Lui confessa tutto il suo amore per lei… La sua risposta è epica!

[nextpage title=”TORNA INDIETRO”]

Foto presa da Facebook fan page BOOM. Friend zoned.
La friendzone è la situazione che si viene a creare quando all’interno di un’amicizia, solitamente fra un uomo e una donna (ma il termine vale anche per due uomini o due donne), uno dei due scopre di essere innamorato dell’altro/a o di vivere nei suoi confronti una forte attrazione fisica. Ross e Rachel, filosofi della friendzone. La parole friendzone nasce da un episodio della serie “Friends”, in cui l’amico Joey definiva Ross “sindaco della friendzone”, perché innamorato dell’amica Rachel, ma non corrisposto. Sei stato “friendzonato”. E’ con una frase, solitamente, che ci si ritrova in un attimo, intrappolati  nella friendzone, e tutto ciò succede non appena viene fatta la propria dichiarazione d’amore. “Siamo solo amici”, “Mi dispiace se ti ho illuso”, “Sei una persona speciale, ma non mi piaci”: sono alcuni banali esempi.

12294809_504096036444588_1378118020045268719_n

[/nextpage][nextpage title=”CONTINUA A LEGGERE”]

Da quel momento, e sicuramente per un certo periodo, l’amico/a innamorato finito nella friendzone soffrirà d’amore per l’altra/o che non ne vuole sapere. Il termine Friendzone è finito pure sull’Oxford Dictionary online dove troviamo la definizione: “Una situazione in cui una relazione platonica esiste fra 2 persone, una delle quale ha un interesse romantico o sessuale non dichiarato per l’altra persona”. Ovviamente anche ad Oxford non hanno una soluzione, una ricetta per uscire fuori da questa zona paludosa. Diciamo che Max Pezzali aveva già raccontato il tutto già nella sua “La regola dell’amico“, forse (pur non avendo studiato ad Oxford, mi sa). Inutile dire che oggi la rete impazza tra i varimeme dedicati a questo argomento “pop” (nel senso di popolare, che colpisce senza distinzione tutti). Regola principale ed indistinta per tutti: starne il più lontano possibile o, almeno, fare in modo che il proprio livello e avvicinamento a quella maledetta zona, sia il più basso possibile.

12294809_504096036444588_1378118020045268719_n

[/nextpage]

Barzelletta: “Un paziente va dal medico: Dottore, ho dolore alle…”

Un paziente va dal medico: “Dottore, ho dolore alle spalle…” Il dottore lo visita e gli dice: “Mio caro, lei ha bisogno di molto sole. ”Il paziente sbalordito, replica all’istante: “Dottore, ma è sicuro di quello che dice?!” Il dottore, risentito: “Vuole insegnare a me che sono 30 anni che faccio il medico?!” “E lei vuole insegnare a me che sono 40 anni che faccio il bagnino?!”

Barzelletta: “Una coppia di neo fidanzati sono ad una cena di gala…”

Una coppia di neo fidanzati sono ad una cena di gala molto raffinata e sono seduti uno accanto all’altro. Ad un certo punto la ragazza si avvicina tutta emozionata all’orecchio del compagno e gli sussurra: “Come sei galante stasera, è già la quinta volta che mi baci la mano…” “Ma che cosa hai capito? E’ che il cameriere si è dimenticato di portarmi il tovagliolo!”

Barzelletta: “Due amici che non si vedono da tanto tempo si incontrano ed…”

Due amici che non si vedono da tanto tempo si incontrano ed uno racconta all’altro: “Tre anni fa sono andato in vacanza in Croazia e mia moglie è rimasta incinta. Due anni fa sono andato in ferie in Grecia e mia moglie è rimasta incinta. L’estate scorsa sono stato alle Baleari ed è rimasta nuovamente incinta! Allora ho deciso di cambiare e quest’anno, non so ancora dove andrò, ma mia moglie me la porto dietro!”

BARZELLETTA – “Due matti stanno facendo un giro in bici in città…”

Due matti stanno facendo un giro in bici in città, quando ad un certo punto si
fermano. Uno fa all’altro: “Coppà, vogliamo spostare questo palazzo?” L’altro: “A me sta bene.” Scendono dalle bici e iniziano a “spostare” questo palazzo. Nel frattempo due ragazzi di passaggio notano queste bici e se le portano via con loro senza che i due se ne accorgano… Dopo un po’ di tempo, i due smettono di “spostare” il palazzo e uno dice all’altro: “Però… lo abbiamo spostato parecchio questo palazzo… Le bici non si vedono nemmeno…”

Ecco cosa succede quando l’alcol prende in mano le redini della serata…

La prima PSDM con il mio attuale ragazzo è successa una delle prime sere. Dopo essere andati a bere qualcosa raggiungiamo un posticino carino su una delle colline della nostra città. Panorama stupendo che però non ammiro per molto visto che mi concentro su di lui. Percepisco l’alcol salire un po’ ma voglio farlo concludere. Preso dalla foga comincia ad aiutare i miei movimenti. Mi aiuta forse un po’ troppo visto che spinge troppo in fondo facendomi venire i coniati di vomito. Cerco di scansarmi più velocemente possibile e uscire dalla macchina. Vomito ovunque. Si è addirittura scusato e ha passato tutto il tempo a consolarmi. Non gli deve aver fatto troppo schifo se stiamo ancora insieme…